A gennaio 2018 arriva la sesta edizione della stagione teatrale in Sala Polivalente a Palazzo Bellini.
CAMPAGNA ABBONAMENTI dal 05/12/2017 al 16/01/2018, ogni martedì ore 15-18 e sabato ore 10-12:30 in Biblioteca a Palazzo Bellini.
PRELAZIONE VECCHI ABBONATI dal 05/12 al 12/12/2017 (a seguire si potranno sottoscrivere i nuovi abbonamenti).
La prevendità proseguirà per tutta la stagione ogni martedì ore 15-18.

INFOLINE 349 0807587

Clicca sull'immagine di seguito per scaricare il programma completo





domenica 21/01 ore 21
SERENA DANDINI Serendipity. Memorie di una donna difettosa
di e con Serena Dandini
con Germana Pasquero e il dj Dmitri Cebotari


Serena Dandini approda a teatro con un’opera buffa che mescola il reading alla musica, “disturbata” dagli interventi comici di Germana Pasquero. Tutto ha inizio da una semplice domanda di pensione che la protagonista ingenuamente pensa di poter ottenere dopo anni di onorata carriera. L’insano desiderio si scontra con l’implacabile Legge Fornero che ha già rigettato milioni di inconsapevoli italiani. Inutili le rievocazioni di vicende, avventure, passioni e fallimenti che hanno costellato la sua avventura lavorativa: un’intervista-interrogatorio inchioda la Dandini alle sue responsabilità, svelando anche lati oscuri della sua vita.
Una serata atipica, più che altro un happening sgangherato che si snoda tra comicità irriverente e riflessioni semi-serie, ma anche serissime, sul destino del genere femminile nel nostro paese.

domenica 04/02 ore 21
ANTONELLA QUESTA Vecchia sarai tu!
regia Francesco Brandi
Premio Cervi-Teatro della Memoria 2012
Premi Calandra 2012 Migliore Spettacolo, Migliore Attrice, Migliore Regia


Una vecchia di ottant’anni si ritrova in ospizio contro la propria volontà. Una caduta, qualche giorno in ospedale, il figlio lontano, una nuora avida, la nipote che non ha mai tempo, quindi la soluzione migliore per tutti è la casa di riposo. Per tutti tranne che per lei.
Come tornare allora a casa, davanti al suo mare, per ritrovare le amiche di sempre con cui fare quattro chiacchiere il pomeriggio, e finire la vita dove l’ha sempre vissuta? Un viaggio alla scoperta di come oggi tre donne vivono la loro età e l’avanzare inesorabile del tempo: chi si rifiuta di invecchiare per sentirsi ancora “giovane”, chi da vecchia subisce la tirannia del “invecchiare bene” e chi giovane lo è davvero, ma si sente già vecchia! Le donne, la loro età e l’invecchiamento al quale non hanno ancora diritto. Uno spettacolo comico per esorcizzare la paura di invecchiare e ricordarsi che “vecchia” …. lo sarai anche tu!

sabato 17/02 ore 21
STIVALACCIO TEATRO
Romeo e Giulietta: L’amore è saltimbanco

con Anna De Franceschi, Michele Mori e Marco Zoppello

Girolamo Salimbeni e Giulio Pasquati, sopravvissuti all’inquisizione, ripiegano sul poco onorifico mestiere di saltimbanco. All’improvviso ed assolutamente inaspettata, giunge ai due l’occasione per riscattarsi. Ovvero recitare per Enrico III, futuro Re di Francia, nientemeno che la più grande e tragica storia d’amore di tutti i tempi: Romeo e Giulietta. Ed ecco comparire nel campiello Veronica Franco, ‘honorata cortigiana’ della Repubblica, disposta a cimentarsi nell’improbabile parte dell’illibata giovinetta. Si assiste dunque ad una ‘prova aperta’, dove la celeberrima storia del Bardo prende forma e si deforma nel mescolarsi di trame, di dialetti, canti, improvvisazioni, suoni, duelli e pantomime.

venerdì 02/03 ore 21
LE SORELLE MARINETTI
Topolini, mici e pinguini innamorati. Storie dal fantastico zoo dello swing italiano

con Le Sorelle Marinetti e il M° Christian Schmitz
testi e regia di Giorgio Bozzo


Uno spettacolo che racconta in modo leggero ma ricco di aneddoti, il repertorio della canzonetta sincopata degli anni Trenta e Quaranta, con un particolare attenzione a tutti quei brani, firmati dalle migliori penne della musica del tempo, che avevano per protagonisti gli animali.
Il pinguino innamorato, Il gatto in cantina, La canzone delle mosche, Maramao perché sei morto, La sardina innamorata, sono alcune delle canzoni che ai tempi dell’E.I.A.R. diedero vita ad uno zoo fantastico al servizio dello swing, che fece sorridere i nostri connazionali del tempo, regalando loro un po’ di evasione dall’opprimente quotidianità del regime.
Turbina, Scintilla e Elica Marinetti sono tre attori e cantanti al servizio di un progetto di recupero della canzonetta swingata, che si presentano qui al pubblico con l’accompagnamento al pianoforte del maestro Christian Schmitz.

venerdì 16/03 ore 21
MARIA PIA TIMO
Doppio Brodo Show. Il manuale della donna imperfetta


Un lavoro che nasce dalla riscoperta dell’epica figura romagnola dell’Azdora; a partire da un lungo lavoro di raccolta di testimonianze a stretto contatto con le ultime reduci di un’epoca che sta scomparendo, inanellando interi pomeriggi di chiacchiere, risate, e momenti di sincera commozione in giro per la Romagna, l’artista ha raccolto un meraviglioso bagaglio di racconti.
Un repertorio che fa scaturire sul palco uno spettacolo che è come un pentolone di brodo con tanti ingredienti diversi, che cuoce lento e a lungo sulla stufa e sa scaldare il corpo e gli animi. A metà tra monologo comico e lezione culinaria, Maria Pia Timo diverte ed al contempo commuove, intessendo una riflessione tra la figura della donna delle nostre campagne nell’immaginario passato ed i ritmi e le nevrosi della vita contemporanea.

venerdì 06/04 ore 21
BRICIOLE DI TEATRO Al fiol dal tron

La compagnia rinnova la sua presenza all’interno della stagione teatrale cittadina in Sala Polivalente a Palazzo Bellini, ritornando quest’anno a presentare un testo originale in dialetto. Si tratta di una commedia brillante in tre atti, ambientata nella Comacchio degli anni cinquanta. La vicenda prende forma nella casa di un giovane appena laureato. Ignaro di chi siano i suoi genitori, intorno alla sua persona si intrecciano le vicende di personaggi originali, che anelano chi a salvaguardare il suo patrimonio, e chi a volersene appropriare. Tra qui pro quo, equivoci e fraintendimenti, secondo lo stile che contraddistingue il lavoro della compagnia, tutto si chiarisce e subisce una svolta inaspettata, che porterà alla scoperta dei genitori del giovane.

venerdì 20/04 ore 21
GIOBBE COVATTA La Divina Commediola

Giobbe Covatta porta in scena una versione ‘apocrifa’ dell’Inferno, firmata da tal Ciro Alighieri e reperita, dice, in una discarica. Un testo che ha chiare affinità, ma anche grosse differenze con l’opera Dantesca. Il poeta vi immagina l’Inferno come luogo di eterna detenzione non per i peccatori, ma per le loro vittime. Ed in particolare i bambini ovvero i più deboli, coloro che non hanno ancora cognizione dei loro diritti e non hanno possibilità di difendersi. Così mentre resterà impunito chi ha colpito con le sue nefande azioni i piccoli innocenti del terzo mondo, il Virgilio immaginato dall’antico poeta lo accompagnerà per bolge popolate da bambini depauperati per sempre di un loro diritto, di qualcosa che nessuno potrà mai restituirgli. Un lavoro originale ed emblematico dello stile tipico del comico napoletano, in grado di unire una narrazione comica a temi di livello e grande attualità.


 
in primo piano
Stagione Teatrale 2018
NATALE 2017
Stagione Teatrale 2017
NATALE 2016
Stagione Teatrale 2016
Teatri sull'Acqua
Stagione Teatrale 2015
Stagione Teatrale 2014
Stagione Teatrale 2013
Organizzazione
Info e Biglietteria
Contatti
Link e Partners
NATALE 2015
NATALE 2014
NATALE 2013
Estate 2016
Estate 2015
Estate 2014
Estate 2013
Teatri sull'Acqua 2017
Estate 2017
 
 
 
Site Map