La Stagione Teatrale del Comune di Comacchio

La Stagione Teatrale del Comune di Comacchio

Telefono

Indirizzo

via Agatopisto 7 Comacchio (FE)

Stagione 2020

sabato 25/1/20 ore 21
MICHELE PLACIDO Serata romantica
con Michele Placido
musica dal vivo dell’Ensemble Davide Cavuti
Antonio Scolletta, violino e viola
Martin Diaz, chitarra e voce
Davide Cavuti, fisarmonica e direzione

Per la prima volta sul palco della Sala Polivalente, Michele Placido sarà protagonista di un viaggio tra parole e note, con leitmotiv l’Amore. Accompagnato dalla musica dal vivo dell’Ensemble del Maestro Davide Cavuti, suo storico collaboratore, Placido guiderà il pubblico attraverso una ricca selezione di testi ed opere tra le più emozionanti di tutti i tempi. Le più belle pagine di Leopardi, Shakespeare, Dante Alighieri e di molti altri autori diverranno un tutt’uno con le musiche originali dello stesso Cavuti e di Alessandro Cicognini, massimo esponente del cinema neorealista e autore di oltre trecento colonne sonore tra cui ‘Sciuscià’ e ‘Ladri di biciclette’. Una prova d’attore di uno dei più grandi interpreti della scena italiana, per un evento teatrale indimenticabile ed unico nel suo genere.

Venerdì 7/2/20 ore 21
ANTONELLA QUESTA Infanzia felice. Una fiaba per adulti
di e con Antonella Questa
scenografia Daniele Passeri
costumi Sara Navalesi
coproduzione LaQ- Prod, Pupi&Fresedde Teatro di Rifredi, Festival InEquilibrio – Armunia

Una maestra un po’ rigida, un gatto parlante, dei bambini capricciosi e viziati, una preside dedita all’aperitivo, una madre in carriera e un principe con la coppola azzurra come il mare sono solo alcuni dei protagonisti di questa originale fiaba per adulti. Un viaggio, anche molto divertente, all’interno della famiglia e della scuola di oggi, cercando di capire dove affondino le radici della rabbia che anima la guerra tra genitori e insegnanti, e che spesso spinge i nostri bambini verso il bullismo.
Un’indagine per capire soprattutto cosa stia succedendo oggi, quando le regole dell’antica “pedagogia nera” sono ormai bandite sia in famiglia che a scuola. Oggi che nelle aule non ci sono più banchi disposti rigidamente in un solo senso o cattedre rialzate, che il maestro non usa più la bacchetta sulle dita e che i genitori si limitano alla sculacciata ogni tanto, o al classico schiaffone per il quale “non è mai morto nessuno”.

Sabato 22/2/20 ore 21
ALESSANDRO FULLIN e NUOVE FORME
Piccole gonne. Infeltrimento teatrale di un classico della letteratura americana
scritto e diretto da Alessandro Fullin
coreografie di Sergio Cavallaro
con Alessandro Fullin, Tiziana Catalano, Sergio Cavallaro, Simone Faraon, Ivan Fornaro, Mario
Contenti e Paolo Mazzini

Alessandro Fullin propone un “infeltrimento teatrale” di un classico della letteratura americana, rilettura tagliente e ironica di un libro che le nostre sorelle avevano sempre tra le mani fino agli Anni ’60.
La storia è nota: Mrs March, una madre estremamente apprensiva, deve sistemare le sue quattro figlie con matrimoni all’altezza delle sue aspettative. Purtroppo, malgrado esse siano convinte del contrario, nessuna delle sue figlie ha molto da offrire ad un giovanotto americano.
Mrs March tuttavia non si darà per vinta e, coadiuvata dall’avara Zia March, riuscirà a confezionare bomboniere per ognuna delle sue protette.
Nella più schietta tradizione elisabettiana, lo spettacolo sarà interpretato da soli attori uomini. Con un’unica eccezione: ma sarà proprio il pubblico che dovrà scoprire chi è l’intrusa, su un palco già dominato da tanta femminilità.

Venerdì 6/3/20 ore 21
VITTORIO DE SCALZI Il suonatore Juones
Vittorio De Scalzi, voce, pianoforte, chitarra, flauto
Andrea Maddalone, chitarre e voce

Anima a fondatore dei New Trolls, polistrumentista e compositore, Vittorio De Scalzi propone un concerto spettacolo in chiave acustica, nel quale alternando racconti e suoni ripercorre una carriera lunga cinquant’anni: dagli esordi con la band in piena epoca beat, al periodo di ‘Senza orario, senza bandiera’ primo concept album italiano, composto con Fabrizio De Andrè, alle contaminazioni tra rock progressive e musica classica di ‘Concerto Grosso’, fino alla produzione per grandi artisti della scena nazionale ed agli ultimi lavori da solista.
Accompagnato da Andrea Maddalone, De Scalzi porta in scena la sua doppia natura di rocker e cantautore, raccontando una vita trascorsa sul palco con la propria musica.

Domenica 22/3/20 ore 21
PINO INSEGNO 58 sfumature di Pino
con Pino Insegno e Federico Perrotta
regia di Claudio Insegno

Una grande prova d’attore per uno dei volti più noti e poliedrici del piccolo schermo: accompagnato in scena da Federico Perrotta, Pino Insegno calca il palcoscenico dei teatri per raccontarsi e raccontare la quotidianità attraverso gli occhi di un uomo che fa della sua vita un film.
Uno spettacolo esilarante in cui si svela come la realtà si intrecci spesso perfettamente con la finzione: un percorso tra i più famosi film, tra gli eccessi della televisione, tra la confusione dei mass media. Un racconto parallelo alla carriera di uno dei più grandi doppiatori del cinema italiano in tutte le sue sfumature.

Sabato 4/4/20 ore 21
DARIO BALLANTINI Ballantini e Petrolini
di e con Dario Ballantini
liberamente ispirato al teatro di Ettore Petrolini
regia di Massimo Licinio

Dario Ballantini porta a teatro un cavallo di battaglia del suo repertorio giovanile: Ettore Petrolini.
Un percorso di riscoperta delle macchiette del più famoso precursore della comicità italiana.
Con la consueta ostinazione per il totale camuffamento, l’artista livornese riesce a far rivivere, in una versione più aderente possibile all’originale, sette personaggi creati dal grande comico romano, che si ripresentano in scena nel nuovo millennio: Gigi Il Bullo, Salamini, la Sonnambula, Amleto, Nerone, Fortunello e Gastone.
Tra un personaggio e l’altro, Ballantini si trucca a vista utilizzando una sorta di camerino aperto, recuperando anche i suoi vecchi trucchi teatrali. Ettore Petrolini può essere infatti considerato il precursore di tutta la comicità italiana, visto l’ampio ventaglio di personaggi che sono stati fonte di ispirazione per molti grandi interpreti della scena italiana.

Sabato 18/4/20 ore 21
DEBORA VILLA Venti di risate
di e con Debora Villa

Artista eclettica, tra televisione, radio, cinema e teatro, dopo il successo registrato in passato l’attrice milanese torna in scena a Comacchio con il nuovo spettacolo, realizzato per celebrare i suoi primi vent’anni di carriera.
Il pubblico potrà assistere ad uno show originale ed inedito, dove la protagonista darà il meglio di sé nell’interpretare un ricco ventaglio di gag sull’universo femminile e sulla varia umanità, oltre a favole raccontate con un graffiante ed originalissimo cinismo comico.
Passando per Adamo ed Eva, Debora passerà in rassegna come un’onda travolgente cinica ed intelligente uomini, donne, affanni, sogni, illusioni, frastuoni, emozioni co(s)miche, tra favole e cronache.

Altri spettacoli